Dipartimento di Scienze della Formazione



Bacheca personale della Prof.ssa MILENA GAMMAITONI






Seminario e Tirocinio interno (FSRU-SDE), 20 aprile ore 16.00-18.00 Piazza della Repubblica 10, aula 3



Dipartimento di Scienze della Formazione
20 aprile, 2017
Piazza della Repubblica, 10
ore 16.00-18.00, aula 3
 

Seminario con Raffaele Schiavo
 
Introduce Milena Gammaitoni
 
Voxechology. Ricostruire la relazione con intelligenza musicale


Il seminario sarà teorico ed esperenziale, è aperto a tutti.
 
E’ riconosciuto come tirocinio interno per i corsi di laurea FRSU e SDE
non è richiesta la prenotazione, l'attestato sarà rilasciato al termine dell'incontro


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 11/04/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Calendario Incontri



Il programma delle lezioni prevede alcuni incontri con esperti: sociologi, antropologi, artisti.
Le Lezioni si terranno sempre durante la prima ora, alla seconda ora interverranno i seguenti ospiti: 

28 marzo martedì, Tiziana Amori, La medicina narrativa e il ruolo del sociologo  
30 marzo giovedì, Delfina Licata, Migrantes, Caritas, L'Italia delle mobilità: partenze crescenti e scenari inediti
4 aprile martedì Lavinia Bianchi, Lavorando con i minori stranieri non accompagnati: tra spaesamento e resistenza
11 aprile martedì, Mario Pesce, Diritto di migrare come diritto umano. Aspirazioni, istanze e sogni nella diaspora.
13 aprile giovedì, Alberto Pesce,  I sex offender. Gli uomini violenti contro le donne, Categorie, storie, narrazioni per la progettazione di interventi contro la violenza di genere.
27 aprile giovedì, Loredana Simonetti, Narrazione di sè: il valore terapeutico della scrittura autobiografica
2 maggio, martedì, Leonardo Carocci, Gestione creativa dei conflitti, senso di appartenenza al territorio e alla propria comunità"
4 maggio giovedì, Luigi D’Elia, L’educatore della comunità terapeutica psichiatrica
9 maggio, martedì, Edmondo Grassi, Visioni sociali dal digitale


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 11/04/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Modalità partecipazione Tirocinio interno SDE "Artiste" 5 e 6 maggio



L'entrata presso il Teatro Palladium è gratuita. Chi non potrà partecipare è tenuto ad avvisare una settimana prima (entro il 1 maggio) alla e mail: artisteromatre@gmail.com

Incontri:
5 maggio, Maria Callas,
 ore 20.30 - 22.00 Teatro Palladium

6 maggio, Et manchi pietà - Artemisia (arti visive con musica)  ore 20.30 - 22.00 Teatro Palladium



Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 10/04/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Lezione del 6 aprile in aula 2 per Giornata di studio Compositrici



La lezione del 6 aprile si terrà nell'ambito della Giornata di Studio, aula 2, ore 10.00.

Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 04/04/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Giornata di Studio Le Compositrici, Mostra e Festival Musicale



Dipartimento di Scienze della Formazione
 
II Giornata di Studio
Le Compositrici 

 

6 aprile 2017, ore 10.00
Via Principe Amedeo, 182 /b  Roma
Aula 2, I piano
 
La storia delle musiciste è l’indicatore di un’identità sociale cancellata dalla storiografia affermatasi nell’Europa dell’800.
Fin dal paleolitico si trovano raffigurazioni di donne che suonano uno strumento; nel Libro dell’Esodo, Miryam celebra la traversata del Mar Rosso accompagnandosi con un tamburello, nella Grecia antica, Cassia compone musiche liturgiche divenute ufficiali nelle celebrazioni. 
L’analisi dei percorsi biografici, infatti, rileva come le donne siano state attive e protagoniste nelle arti, presenti nelle recensioni, autorevoli e stimate, attente testimoni della società a loro contemporanea. Sul finire della tradizione Gregoriana Ildegarda di Bingen compone espressamente musiche originali per voci femminili,  nel ‘600 Francesca Caccini crea una delle prime forme di Dramma in Musica e centinaia di altre compositrici in diverse parti del mondo si affermano e divulgano le proprie musiche.
La condizione sociale delle compositrici fu spesso  privilegiata, perché nate in una famiglia di musicisti venivano introdotte ed educate ad una professione, e coloro che entravano in convento poterono, anche se con fatica, esercitare la propria vocazione musicale. Tuttavia è un dato storico che le cantanti per lungo tempo non poterono esibirsi in pubblico. Solo agli uomini era consentito divenire Maestro di Cappella o Maestro di corte. Un retaggio culturale che arriva fino ai nostri giorni, tanto che è raro, soprattutto in Italia, vedere sul podio una direttrice d’orchestra, ma anche in questo ruolo ve ne furono fin dal ‘700.
La Giornata di studio, il Festival Musicale “Le Compositrici” che si terrà l’8 e il 9 aprile presso il Teatro Palladium - promosso dalla Scuola Popolare di Musica di Testaccio in collaborazione con docenti e studenti del Conservatorio Piccinni di Bari e il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo di Roma Tre - la Mostra a cura dell’Associazione Toponomastica femminile, aperta al pubblico fino al 6 maggio, permetteranno di scoprire le storie di vita, le musiche, i loro volti.

link al festival musicale: http://teatropalladium.uniroma3.it/blog/evento/festival-le-compositrici-2017-iv-edizione/ 
 
Saluti ore 10.00
 
Lucia Chiappetta Cajola, Direttrice del Dipartimento di Scienze della Formazione, Università Roma Tre
Luca Aversano, Coordinatore Corsi di Studio DAMS, Università Roma Tre
Giuliana Pella, Coordinatrice Didattica della Scuola Popolare di Musica di Testaccio
Francesco Antonelli, Associazione Italiana di Sociologia, Coordinatore Sezione Studi di Genere
 
Introduce
Milena Gammaitoni, Università Roma Tre
 
Performance
Espressione corporea e riconoscimenti musicali.
Una proposta di ricerca dinamica
Master “Pedagogia dell’Espressione”
DSF, Università Roma Tre
Coordinamento artistico e presentazione
Gilberto Scaramuzzo
Musiche di
Paola Ciarlantini Berceuse
 Giulia Jovane 20 maggio 1992
Danzatrici Aggeliki Nomikariou, Alessia Fisher, Andreana Spitalieri, Chiara Alivernini, Deborah Ferlazzo, Eleonora Torelli, Flavia Campini, Vanessa De Cruz
Violoncello Giulia Jovane
 
Presiede Roberto Cipriani, Università Roma Tre
 
Paola Ciarlantini, Conservatorio Casella, Aquila, Essere compositrici in Italia dagli anni Ottanta a oggi: una testimonianza
Loredana Metta, Conservatorio Pedrollo, Vicenza, Dive e supereroi. Passeggiata con personaggi e "personagge" nella storia della musica
Orietta Caianiello, Conservatorio Piccinni, Bari, Amy Beach, un ritratto a 150 anni dalla nascita. Il cammino verso la Hall of Fame
Angela Annese, Conservatorio Piccinni, Bari, Amy Beach, un ritratto a 150 anni dalla nascita. Testimone del tempo: le scelte, gli scritti
Carla Conti, Conservatorio Santa Cecilia, Roma, Zeneida Lebzeltern e il cenacolo musicale Capece Minutolo nella Napoli dell'Ottocento
 
“Le voci delle compositrici”
 
Introduce Barbara De Angelis
Master “I percorsi dello storytelling.
Teorie, tecniche e percorsi delle narrazioni”
DSF, Università Roma Tre
 
Testi di Amy Beach ed Ethel Smyth
Scelta e Traduzioni a cura di
Angela Annese e Orietta Caianiello
 
Voci recitanti
Giordana Armati e Rossella Mortellaro 
 
 
Presiede Marina D’Amato, Università Roma Tre
 
Francesca Pellegrini, Scuola Popolare di Musica di Testaccio, Gianna Mazzini, regista, Cambiare strumenti: dal desiderio di uguaglianza all’affermazione della differenza
Antonietta Cerocchi, Conservatorio Santa Cecilia, Roma, Le compositrici negli scritti di Robert Schumann
Raffaella Leproni, Università Roma Tre, Discordia concors. Ethel Smyth, la donna, la compositrice
Milena Gammaitoni, Università Roma Tre, Un’analisi sociologica delle compositrici italiane
 
Proiezione del video
Orchestra Clara Schumann
Elke Mascha Blankenburg
Direttrice d’Orchestra
Roma, 1996
 
 
Inaugurazione Mostra 
Le Compositrici
 
 
Saluti e Introduzione ore 16.00
 
Carmela Covato, Senatrice Accademica, DSF, Università Roma Tre
Maria Pia Ercolini, Presidente Associazione
Toponomastica femminile
Livia Capasso, Vice Presidente Associazione
Toponomastica femminile
 
 
Kay Mc Carthy
Parole e musiche di una trovatrice di oggi
 
 
Presiede Francesca Brezzi, Università Roma Tre
 
Francesca Pellegrini, Scuola Popolare di Musica di Testaccio, Genealogia. Oltre il tetto di cristallo
Milena Gammaitoni, Università Roma Tre, DSF, Dalle trovatrici alle musiciste folk italiane
Eliana Quattrocchi, Università Roma Tre, DSF, Le compositrici nei conventi
Orietta Caianiello, Conservatorio Piccinni, Bari, Uno sguardo sulle compositrici del nord Europa
Angela Annese, Conservatorio Piccinni, Bari, In Italia e in Inghilterra tra Ottocento e Novecento
Mauro Zennaro, Liceo Scientifico Primo Levi,  Donne e blues
Edmondo Grassi, Università Roma Tre, DSF, Musiciste contemporanee e critica sociale
Katiuscia Carnà, Università Roma Tre, DSF, L'immigrazione femminile: tra arte e passione
 
 
 
 Ideazione scientifica
Milena Gammaitoni
milena.gammaitoni@uniroma3.it
 
Comitato Scientifico
Luca Aversano, Raffaele Pozzi, Barbara De Angelis,
Orietta Caianiello, Milena Gammaitoni,
Francesca Pellegrini, Gilberto Scaramuzzo
 
Segreteria scientifica:
Dott.ssa Katiuscia Carnà
Dott. Edmondo Grassi
Info: katiuscia.carna@uniroma3.it
edmondo.grassi@uniroma3.it
 
In collaborazione con:
Scuola Popolare di Musica di Testaccio
Dipartimento di Filosofia
Comunicazione e Spettacolo
Fondazione Roma Tre - Teatro Palladium
Conservatorio Piccinni di Bari
Associazione Toponomastica femminile
 


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 27/03/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Laboratorio Olistico di Empatia Sonora



"LABORATORIO OLISTICO di EMPATIA SONORA"
Dott.ssa Cristiana Lauri


aula 4
27 aprile 9.00-11.00
28 aprile 9.00-11.00

e mail: armoniacris@libero.it

Il seminario è libero e non sono richieste prenotazioni.
 
Attività ludico-espressive ed cercio di cetre nel processo di essere con l'altro.
 
Cerchio esperienziale di comunicazione sonora: letture olistiche, elaborazione di storie, condivisione di suoni-silenzi-parole e il cerchio di cetre.
L'intento è di stimolare ascolto e creatività con aggancio emozionale, nel processo di essere con l'altro".


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 08/03/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Date e link per iscrizioni Tirocinio Interno "Le Artiste" studenti SDE



Percorso di Tirocinio interno per studenti SDE su "Le Artiste"

6 aprile Giornata di studio su "Le Compositrici"
e inaugurazione Mostra "Le Artiste", Via Principe Amedeo, 182, aula 2,  mattina 9.30-14.30 e pomeriggio 16.00-18.00 (iscrizioni chiuse per esaurimento posti)

8 e 9 aprile Festival Musicale dalle ore 18.00 alle ore 22.00, Teatro Palladium 

 

7 aprile , Saknes (danza) ore 20.30-22.00 Teatro Palladium

5 maggio, Maria Callas, ore 20.30 - 22.00 Teatro Palladium

6 maggio, Et manchi pietà - Artemisia (arti visive con musica)  ore 20.30 - 22.00 Teatro Palladium
(Gli spettacoli presso il Teatro Palladium saranno introdotti dal Prof. Luca Aversano e Prof.ssa Milena Gammaitoni)

E' possibile partecipare a tutti gli incontri.

Prenotazioni obbligatorie solo usando il modulo scaricabile ai seguenti link (le e mail non sono prese in considerazione):

(max 100 posti per ogni incontro. Il sistema risponde in automatico alla vostra email. Gli Attestati saranno rilasciati contestualmente)

 

Giornata studio 6 aprile mattina e pomeriggio:
Iscrizioni chiuse per esaurimento posti. 
 
Festival Compositrici (Concerti) 8 aprile:
Festival Compositrici (Concerti) 9 aprile:
Saknes (danza) - 7 aprile:
Maria Callas 5 maggio:
Artemisia 6 maggio:


info: artisteromatre@gmail.com
 



Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 08/03/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Seminario Mediazione culturale



Seminario di Mediazione Culturale
Dott.ssa Katiuscia Carnà

e mail: katiusciacarna@gmail.com

aula 4
23 marzo 9.00-11.00
30 marzo 9.00-11.00
4 aprile 9.00-11.00

Il seminario è libero, non è richiesta prenotazione.


Laboratorio per i futuri operatori sociali:

Il territorio italiano ormai nell’ultimo decennio ha cominciato a respirare un clima diverso, quello di tante e diverse culture. Alcune regioni percepiscono maggiormente questo cambiamento e stando ai dati dell’ISTAT, il Lazio è una di queste. Negli ultimi 25 anni, l’Italia ha visto un’inversione da Paese di emigrazione a Paese di immigrazione.

L’immigrazione infatti non è un fenomeno momentaneo, né tantomeno transitorio, bensì stando ai ‘numeri’, si prospetta una crescita sempre maggiore incrementata dai ricongiungimenti familiari, ai matrimoni misti, alle nascite e ai flussi migratori che il nostro Paese apre circa ogni due o tre anni.

Una realtà multietnica si interseca ogni giorno alla nostra quotidianità che inevitabilmente subisce dei cambiamenti. L’incontro con l’altro non è sempre semplice, spetta a noi trovare il modo per valorizzarlo. Conoscere culture e tradizioni diverse potrebbe essere un’ottima opportunità di arricchimento culturale. Per ottenere un adeguato scambio culturale occorre un’educazione e una formazione adeguata.

Le attività che vengono proposte vogliono essere un contributo reale per favorire e facilitare questo processo di integrazione presente e futura.

L’obiettivo sarà quello di fornire gli strumenti e le strategie per la mediazione culturale e la conoscenza delle comunità migranti presenti nel territorio italiano, favorendo un’educazione multiculturale attraverso la conoscenza della “cultura dell’altro”.

I incontro: il panorama multietnico e multireligioso italiano, il caso di studio: Roma

II incontro: “lived religion”, le “nuove” dottrine nei Paesi di migrazione: il sikhismo e l’induismo in Italia

III incontro: la mediazione culturale e il ruolo degli operatori, percorsi di accoglienza e integrazione: i minori non accompagnati

 

 




Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 08/03/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Inizio Lezioni martedì 7 marzo ore 13.00



Le lezioni di Sociologia Generale inizieranno martedì 7 marzo alle ore 13.00.

Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 01/03/2017 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Programma Sociologia Generale A.A. 2016/2017



 Se si pensa alla sociologia come pensiero riflessivo sull’uomo, sul suo agire in società, si potrebbe affermare che sia esistita da sempre: dalla filosofia, nella letteratura, tra gli studiosi di ogni epoca, nei più svariati ambiti. Una scienza nasce dal bisogno degli uomini di soddisfare determinate necessità, proponendo delle risposte, soluzioni pratiche a determinati problemi o esigenze conoscitive Le prime elaborazioni sociologiche furono dei tentativi di raggiungere una comprensione del come, e attraverso quali attori, la società andava trasformandosi, e di fornire una qualche guida nello stabilire nuovi ordini sociali. Man mano che i problemi delle società urbane e industriali si aggravarono, sia per dimensioni che per complessità, man mano che si sviluppava il sistema capitalistico, che nuovi movimenti politici emergevano e con essi i movimenti collettivi,  la sociologia assunse il compito di indagare e di tentare di  risolvere i molteplici problemi di una  società moderna. Oggi, il sociologo, deve saper analizzare e rispondere ad altre questioni della convivenza sociale: la globalizzazione, l’ecologia, il genere e la sessualità, le migrazioni… grandi tematiche che portano in sé le trasformazioni delle relazioni sociali, della famiglia, della stratificazione, dell’istruzione, della religione, delle arti, dell’utilizzo dei mass media. Il corso intende dunque affrontare le forme e i mutamenti del vivere in società,  secondo diverse teorie e metodi di indagine. Sarà prestata una particolare attenzione ai temi più vicini al percorso professionale del Corso di Laurea per Educatori di Comunità. Durante il corso verranno organizzati incontri seminariali. L'esame sarà orale. Testi di esame:  1) a cura di Roberto Cipriani, Nuovo manuale di sociologia, Maggioli editore, 2) Franco Ferrarotti, L'empatia creatrice, potere, autorità, formazione umana, Armando Ed., oppure C.W. Mills, L'immaginazione sociologica, Il Saggiatore; 3) Milena Gammaitoni, Storie di vita di artiste europee, dal Medioevo alla contemporaneità, Cleup, Padova 4) Un testo a scelta tra: M. Gammaitoni, a cura, Per una sociologia delle arti. Storia e storie di vita, Cleup, 2012 M. Gammaitoni, a cura, Le arti e la politica. Le risposte della sociologia, Cleup, 2015m Milena Gammaitoni, L'Orchestra di Piazza Vittorio, storie e storie di vita, in corso di stampa i libri dell'editore Cleup si possono ordinare direttamente a redazione@cleup.it oppure on line su ibs libri.

Gli studenti possono scegliere di portare programmi precedenti non oltre i due anni. 


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 19/10/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


V Congresso Nazionale Toponomastica Femminile



PUBBLICATO IL PROGRAMMA AGGIORNATO DEL V Convegno Nazionale di Toponomastica femminile - Napoli, 11-13 novembre 2016 
Per la partecipazione alle tre giornate di convegno verranno riconosciute dal MIUR 20 ore di aggiornamento docenti.

CONVEGNO NAZIONALE DI TOPONOMASTICA FEMMINILE
NAPOLI, 11-12-13 novembre 2016

CAMBI DI ROTTE
Toponomastica femminile: azioni e politiche di genere

11 e 12 Novembre
Complesso Monumentale di S. Maria La Nova, Sede Città metropolitana 
Largo S. Maria La Nova, 43 - Napoli

Nel Chiostro, Mostra fotografica “Donne e lavoro” dall’8 al 12 novembre 2016

13 Novembre
Villa Floridiana, Museo Duca di Martina. Salone delle Feste 
Via D. Cimarosa, 77-Via A. Falcone, 171 Napoli

VENERDÌ 11 NOVEMBRE – MATTINA
Complesso Monumentale di S. Maria La Nova
INGRESSO LIBERO

CAMBI DI ROTTA NELLA SCUOLA

ORE 9.00-9.15 
ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

ORE 9.20-10.10 
APERTURA CONVEGNO E SALUTI ISTITUZIONALI 
Introduce e modera Giuliana Cacciapuoti, referente Toponomastica femminile Campania 
• Chiara Marciani, Assessora Pari Opportunità Regione Campania 
• Elena Coccia, Città metropolitana di Napoli
• Annamaria Palmieri, Assessora Istruzione Comune di Napoli 
• Livia Capasso, Vicepresidente Toponomastica femminile

ORE 10.10-11.40
FORMAZIONE E PARI OPPORTUNITÀ
Introduce e modera Barbara Belotti, referente Toponomastica femminile Roma 
• Domenico Milito, Femminicidio: invertire rotta per emergenza educativa Presidente FNISM Nazionale 
• Pina Arena, referente FNISM Catania, referente settore didattico Toponomastica femminile. Bisogni e vetrine 
• Rosanna De Longis, Società italiana delle Storiche. Fare rete
• Susanna Giaccai, Wikimedia Italia. Wikipedia a scuola 
• Bia Sarasini, Società italiana delle letterate. Fare rete 
• Maria Grazia Anatra, Women to be, referente Toponomastica femminile Versilia. Ludodidattica. Laboratori e animazioni per “Narrare la parità”
• Francesca Dragotto e Stefania Cavagnoli, docenti Università Tor Vergata, Roma. Progetti condivisi tra scuola e università 
• Teresa Boccia, Università Federico II Napoli LUPT. Leggere la città al femminile: un approccio urbanistico e architettonico di genere

ORE 11.45-12,15 
Pausa caffè

ORE 12.15-13.00

ALTERNANZA E ORIENTAMENTO IN UN’OTTICA DI PARI OPPORTUNITÀ
Introduce e modera Mary Nocentini, docente Liceo Joyce, Ariccia 
• Danila Baldo, referente FNISM Lodi, referente Toponomastica femminile provincia di Lodi. Normative e spazi dell’alternanza. Le Giuste ad Alcatraz 
• Elisabetta Strickland, docente Università Tor Vergata, Roma. Donne e tecnologia: mind the gap 
• Rossana Laterza, docente IS Pertini-Falcone, Roma. Orientamento alle professioni del turismo in ottica di genere.

ORE 13.00-13.45

COMUNICAZIONI
ESPERIENZE DIDATTICHE REALIZZATE E NUOVI PROGETTI
Introduce e modera Roberta Schenal, referente Toponomastica femminile Calabria 
• Giuseppina Di Guida, Dirigente Scolastica IIS Mennella, Casamicciola. La prima farista d’Italia 
• Maria Rosa Del Buono. Toponomastica femminile a Milano
• Graziella Priulla, sociologa, saggista. Le innumerevoli vie della parità. Donne e uomini nei manuali di storia
• Celeste Ianniciello, Centro Studi di genere e studi postcoloniali dell’Università di Napoli l’Orientale. Matriarchivio del Mediterraneo: grafie e materie
• Elpidio Iorio, Direttore PulciNellaMente (Rassegna Teatro Scuola). Un asilo a Franca Rame
• Agnese Belardi, docente. A scuola di cittadinanza attiva: Donata Doni a Lagonegro
• Altri interventi (da call)

Aperitivo

Concerto Ensemble Nuove Consonanze

POMERIGGIO/SERA

VISITE CULTURALI IN CHIAVE DIDATTICA (su prenotazione)

Ore 15.30
a) Tour guidato di Napoli (max 25 posti), con Antonella Falcone 
b) Seteria di San Leucio - San Marco Evangelista (Uscita Caserta Sud) solo per automunite/i.
c) Fabbrica di cammei - Torre del Greco (max 15 posti), in Circumvesuviana Napoli -Torre del Greco 
Ore 16.30
Museo del Corallo – Ascione 
Ore 18.30
Visita guidata al teatro S. Carlo (biglietto 5 euro ridotto)

SABATO 12 NOVEMBRE – MATTINA
Complesso Monumentale di S. Maria La Nova
INGRESSO LIBERO

CAMBI DI ROTTA NELLE ISTITUZIONI

ORE 9.00-9.15 
ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

ORE 9.15-10.15
SALUTI ISTITUZIONALI
Introduce Isabella Bonfiglio 
Modera Giuliana Cacciapuoti 
• Luigi de Magistris, Presidente Città Metropolitana di Napoli
• Daniela Villani, Assessora Qualità della vita e P. O. Comune di Napoli 
• Alessandra Clemente, Assessora alla Toponomastica cittadina Comune di Napoli 
• Valeria Fedeli, Vicepresidente del Senato 
• Maria Pia Ercolini, Presidente Toponomastica femminile

ORE 10.15-11.15
BUONE PRATICHE 
Introduce e modera Irene Giacobbe 
• Marta Bonafoni, Consigliera Regione Lazio. Donne e Media 
• Flavia Marzano, Assessora Comune di Roma. L’innovazione nei Comuni 
• Patrizia Menanno. Delegata Pari Opportunità Comune di Formia. Nuove sensibilità 
• Vittoria Doretti, Referente Codice Rosa Regione Toscana. Codice rosa contro la violenza di genere 
• Emanuela Miceli, architetta, urbanista. “Quello che le donne si dicono”. Il ruolo del linguaggio nella creazione e nell’abbattimento di stereotipi relativi alla leadership femminile

ORE 11.15-11.40 
Pausa caffè

ORE 11.40-12.50
IL RECUPERO DELLA MEMORIA
Introduce e modera Loretta Junck 
• Simonetta Buttò, Direttrice ICCU, direttrice Biblioteca nazionale Napoli. Le bibliotecarie
• Nadia Cario, referente Toponomastica femminile per la regione Veneto. Le risorgimentali venete
• Alessandro Stile, Ricercatore Istituto per la Storia e del Pensiero filosofico e scientifico moderno CNR, Elvira Notari regista e imprenditrice nella Napoli degli anni Venti 
• Rosanna Oliva, Rete per la parità. Madri invisibili. Cinquant’anni non sono bastati 
• Ester Rizzo, referente Toponomastica femminile provincia di Agrigento. Le mille 
• Le prossime guide di genere femminile:
- Laura Candiani, referente Toponomastica femminile provincia di Pistoia. Percorsi di genere a Pistoia
- Silvia Casilio e Loredana Guerrieri, Osservatorio di genere di Macerata. Le vie delle donne marchigiane: non solo toponomastica

ORE 12.50-13.45
COMUNICAZIONI
ESPERIENZE REALIZZATE E NUOVI PROGETTI
Introduce e modera Nadia Cario
• Francesca Vitelli, Enterprising Girls. L’economia e il talento in un network femminile
• Silvia Casilio, Osservatorio di genere di Macerata. Le vie delle donne 
• Paola Castelli, Presidente Associazione Le Sentinelle. Oasi dei Variconi: 
proposta d’intitolazione
• Milvia Chersi, Comune di Trieste. La toponomastica femminile triestina
• Alba Coppola, docente IIS Carlo Levi, Portici. La toponomastica a Portici
• Francesco Ruotolo. Consigliere speciale alla Memoria Municipalità III, Intitolazioni femminili per Napoli
• Altri interventi (da call)

13.45-14.15 LEVIS CANTUS. Coro per voci femminili in “Jubilate”

Aperitivo gastronomastico

POMERIGGIO/SERA

VISITE CULTURALI IN CHIAVE DIDATTICA (su prenotazione)
Ore 15.30
a) Fabbrica di cammei - Torre del Greco (max 15 posti), in Circumvesuviana Napoli -Torre del Greco 
Ore 16.30
Museo del Corallo – Ascione 
Ore 17.30
Visita guidata al teatro S. Carlo (biglietto 5 euro ridotto)
Ore 19.00
Apery-Art 
Si dipinge, si degusta e si mangia. 
Costo del biglietto 15 euro. Max 35 posti

DOMENICA 13 NOVEMBRE – MATTINA
Villa Floridiana - Museo Nazionale Duca di Martina
INGRESSO 4€

ORE 9.00-11.00
VISITA AL MUSEO
Accoglienza di Luisa Ambrosio, Direttrice del Museo.

Assemblea delle socie

ORE 11-13 
CONCLUSIONI DEL CONVEGNO
Interventi di Giuliana Cacciapuoti e Maria Pia Ercolini

E per finire, nelle sale del Museo: 
Le vie delle donne
Studio per una creazione sulla toponomastica femminile 
di e con Elena Guerrini

Per chi resta…
Ore 16
Libreria Ubik - Via B. Croce 
Bibliodonne… un saluto e quattro chiacchere sui libri delle donne nel Centro storico di Napoli




Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 19/10/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Ricevimento



La Prof.ssa riceve per appuntamento, scrivendo a: milena.gammaitoni@uniroma3.it

Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 12/10/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Call Forum Analisi Qualitativa



Forum Nazionale Analisi Qualitativa – FNAQ

Lavori in corso

L’approccio qualitativo nelle ricerche dei dottorandi italiani

Roma, 7 dicembre 2016

link: http://fnaq.uniroma3.it/call-for-abstract/

L’ottavo Forum Nazionale di Analisi Qualitativa sarà dedicato alle ricerche in corso di dottorande/dottorandi e include dottoresse/dottori di ricerca del XXVIII ciclo.

Il Forum accoglierà Lavori in corso aperti al dibattito, alla riflessione, al confronto sull’iter della ricerca, sulle problematiche emerse e sui presupposti e obiettivi dell’analisi qualitativa.

L’intento è quello di considerare con attenzione la cooperazione reciproca nella costruzione dei significati che divengono fonte di ricerca e oggetto di interpretazione.

Partecipazione:

Siete invitati a partecipare inviando entro il 3 ottobre 2016 all’indirizzo mailforumanalisiqualitativa@uniroma3.it una breve comunicazione che contenga il titolo dell’intervento, una sintesi dello stesso (di massimo 1500 battute spazi inclusi) e una brevissima presentazione bio-bibliografica comprensiva di nome, cognome, istituzione di appartenenza, indirizzo email per ricevere comunicazioni.

Conferma dell’accettazione dell’intervento sarà comunicata entro il 20 ottobre 2016.

Entro il 10 novembre 2016 le relatrici e i relatori selezionati dovranno inviare una presentazione del proprio discorso che rientri nelle 8.000 battute spazi compresi.

Gli abstracts non selezionati saranno pubblicati nel sito webpress dell’Università di Roma Tre.

È richiesta la pre-iscrizione per tutti coloro che intendono partecipare in qualità di uditrici/uditori.

È possibile registrarsi da questo sito nella pagina ISCRIZIONE

Come è ormai tradizione il FNAQ è aperto e gratuito.

Al termine del Forum sarà rilasciato, su richiesta, un attestato di partecipazione.

Comitato Scientifico

Roberto Cipriani, Claudio Tognonato, Cecilia Costa, Giovanna Gianturco, Milena Gammaitoni

Comitato Organizzativo

Lavinia Bianchi, Barbara Morsello, Danilo Palmisano, Katiuscia Carnà



Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 22/09/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Convegno Utopia 11 ottobre 2016



Utopia
500 anni dopo
 
Convegno organizzato dal Centro Interuniversitario di Studi Utopici (CISU)
Istituto Luigi Sturzo, via delle Coppelle 35,  11 Ottobre 2016
 

ore 9.00 Inizio Lavori, Presiede Luigi Punzo
 
Relazione Introduttiva, Serge Latouche, Utopia e totalitarismo: da Morus alla decrescita
 
Arrigo Colombo, Il progetto politico e umano di Thomas More
Bernardo Cattarinussi, Le strutture sociali nelle utopie: un bilancio
Dario Altobelli, L’utopia necessaria. La dimensione utopica della conoscenza sociologica
 
ore 11.30 Pausa
 
Francesco Totaro, Linee di antropologia nell’Utopia di More
Ciro Pizzo, Il welfare come utopia
Lejda Abazi, Esplorare percorsi di transizione verso stili di vita sostenibili
Alice Dal Gobbo, Ecologia e utopia
Pier Paolo Bellini, La società dell’umano
 
ore 13.00 Dibattito
 
ore 15.30 Presiede Roberto Cipriani
Nicola  Antonetti, Antiperfettismo e utopia
Marco Paolino, Le caratteristiche dell’utopia nazista
Edmondo Grassi, Utopie digitali
Federico Fiorelli, L’automazione tra liberazione nel lavoro e fine del lavoro
Angela Maria Zocchi, Utopia versus metafora?
 
Ore 17.00  Pausa
 
Luigi Punzo, L’idea di tolleranza
Marina D’Amato, Utopia/distopia nella concezione dell’infanzia
Katiuscia Carnà, L’utopia del cambiamento sociale: tra migrazioni e dialogo
Dario Verderame, Radicare l’utopia cosmopolita: evidenze da un caso studio
Milena Gammaitoni, La musica e la realizzazione di una comunità utopica: l’Orchestra di Piazza Vittorio.
 
ore 18.00 Dibattito


Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 22/09/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Mostra "Donne e Arti"



La Mostra su "Donne e arti" si terrà al Teatro Palladium fino al 21 aprile, dalle 9 alle 20, per poi passare, in occasione della premiazione per il Concorso Nazionale Sulle Vie della Parità, il 26 aprile all'aula Magna della Facoltà di Lettere di Roma Tre, dove resterà fino al 29 aprile.

Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 16/07/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

16/07/2016 La direttrice d'orchestra Elke Mascha Blankenburg Materiale didattico - Dispense


Calendario Lezioni di approfondimento tematico



Dalle ore 11.00 alle ore 12.00 si svolgerà la lezione del corso, dalle ore 12.00 alle 13.00 interverranno:

22 marzo Astrid d’Eredità, Con gli occhi di un'archeologa. Leggere la storia del mondo dalla parte delle donne
31 marzo, Paolo Imperio,  Islam, dal modernismo all’integralismo
5 aprile Tiziana Amori, La medicina narrativa come strumento del sociologo
12 aprile, Franco Ferrarotti, Lezione magistrale
14 aprile Giornata di studio Le Compositrici, Aula Volpi, ore 10.00-14.00
19 aprile Francesca Serra, L’abbandono. Una storia nascosta
21 aprile Luigi D’Elia, Il lavoro dell'educatore in una comunità terapeutica per il disagio psichico
26 aprile, Francesca Cozzolino, Disegnare per agire, arte grafica e politica nello spazio pubblico
3 maggio, Marco Cinque, Signo no, Poeti contro la guerra
5 maggio, Loredana Simonetti, Ilaria Maione, Anziani e lavoro di cura
10 maggio Livia Cacialli, La paternità in carcere
12 maggio Arnaldo Iossa, Il ruolo dell'educatore in casa famiglia, l'esperienza in Casa Betania












Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 28/04/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


26 aprile ore 10.00 Training and artistic mediation, Aula Volpi



Aula Volpi, ore 10.00

Introduction Andrea Natalini
 
Presiede Roberto Cipriani, Dipartimento Scienze della Formazione, Roma Tre
 
Marina D’Amato, Milena Gammaitoni, Dipartimento Scienze della Formazione, Roma Tre, Museum and european identity. The case study of National Gallery of Modern Art in Rome (Gnam).  
Raffaele Pozzi, Dipartimento Scienze della Formazione , Roma Tre, Music and Education at the University Roma Tre
Luca Aversano, DAMS, Roma Tre, Musical activities at Dams and Palladium Theatre of University Roma Tre
Stefano Mastandrea, Dipartimento Scienze della Formazione , Roma Tre, Comparing visitors’ experience in museums of different art styles in a National and International perspective
Barbara de Angelis, Dipartimento Scienze della Formazione, Roma Tre,  Storytelling. Theories, techniques and contexts of narratives
Gilberto Scaramuzzo, Dipartimento Scienze della Formazione, Roma Tre,  Pedagogy of Expression. Theater, dance, music, art, sport: education
Tiziana Musi, Accademia Belle Arti di Roma,  Academy of Fine Arts of Rome: new strategies to be artist today
Maria Giuseppina Di Monte, Direttrice Case Museo Andersen, Praz, Manzù, Polo Museale del Lazio, Museum  houses. A continuous narration
Orietta Caianiello, DAMS, Roma Tre, Il Festival su Le Compositrici all’Università Roma Tre
 
 
Organizzazione scientifica Milena Gammaitoni
 
 
Aula Volpi h. 15.00-17.00:
 
Music for the construction of  the identity in the immigration process. 
The Piazza Vittorio Orchestra and Young Orchestra of Tor Pignattara, in Rome.
 
Milena Gammaitoni 
 
This workshop  propose a research that explores the birth and life of two multiehtnic orchestras.
Can the creation of a multiethnic orchestra be considered as an alternative model through an organizational process of resocialization, not by assimilating, but by redefining and  rediscovering - in the heritage, identity and music varieties -, the ancient relational and integrative functions of music, without giving up on its own identity?
 
Will be used: documents, video, music, with and interactive approach 
 
With partecipation of:
Astrid D'Eredità for The Piazza Vittorio Orchestra
Domenico Coduto for Young Orchestra of Tor Pignattara
 


Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 20/04/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Lezioni del 12 e 14 aprile



La lezione del 12 aprile si terrà in aula 1 in occasione della lectio magistralis di Franco Ferrarotti, ore 11.00-13.00.
La lezione del 14 aprile si terrà dalle ore 10.00 in Aula Volpi, Via Milazzo, 11, nell'ambito della Giornata di studio Le Compositrici.


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 05/04/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


14/16/17 aprile Giornata di studio e Festival Le Compositrici



Giornata di studio
Le Compositrici
14 aprile Ore 10.00-14.00
Dipartimento di Scienze della Formazione
Aula Volpi, Via Milazzo, 11-b
 
Saluti
Lucia Chiappetta Cajola, Direttrice del Dipartimento Scienze della Formazione
Maddalena Deodato, Consiglio Direttivo della Scuola Popolare di Musica di Testaccio
Livia Capasso, Associazione Toponomastica Femminile
 
Introduce
Barbara De Angelis, Università Roma Tre
 
Presiede
Marina D’Amato, Università Roma Tre
Luca Aversano, Università Roma Tre, Il ruolo della musica nell’istruzione delle donne
Claudio Vedovati, Scuola Popolare di Musica di Testaccio, Suoni, relazioni e libertà femminile. Come il senso della differenza tra i sessi cambia il nostro modo di pensare e fare musica
 

Letture da “Le voci delle compositrici

 a cura degli studenti del MasterI Percorsi dello storytelling.

Teorie, tecniche e contesti delle narrazioni” Roma Tre

Orietta Caianiello, Conservatorio N. Piccinni, Bari, Le musiciste in Europa dal Settecento al primo Novecento. Il progetto “l’Ombra Illuminata”

Milena Gammaitoni, Università Roma Tre, Prospettive sociologiche nelle storie di vita delle compositrici. La storia emblematica di Francesca Caccini
Francesca Pellegrini, Scuola Popolare di Musica di Testaccio, “Musighynè”, come quando si accende la luce
Performance
a cura degli studenti del Master “Pedagogia dell’Espressione.
Teatro, danza, musica, arte, sport: educazione”, Roma Tre
 
Raffaele Pozzi, Università Roma Tre, Identità complesse: l'itinerario di Kaija Saariaho
Eugenio Colombo, Conservatorio di Santa Cecilia,  Mauro Zennaro, Liceo Scientifico Primo Levi, Le donne nel blues
Kay McCarthy
Parole e musiche di una trovatrice di oggi
 
 
Ideazione e coordinamento scientifico Barbara De Angelis, Milena Gammaitoni
 
per maggiori info vedi allegati sottostanti: Locandina e Giornata di studio compositrici


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 24/03/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

22/03/2016 Locandina Materiale didattico - Dispense
22/03/2016 Giornata di studio Compositrici Materiale didattico - Dispense
16/07/2016 Elke Mascha Blankenburg Materiale didattico - Dispense


31 marzo 1 aprile Seminario Olistico di empatia sonora



Il seminario tentuto dalla Dott.ssa Cristiana Lauri proseguirà

giovedì 31 marzo aula 6 dalle 13 alle 15

venerdì 1 aprile aula 2 dalle 13 alle 15

Possono partecipare anche nuovi studenti, senza bisogno di prenotazione.



Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 21/03/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


17 marzo Convegno Modernità e Religione Giornata di studio in onore di Roberto Cipriani



   

 
Modernità e Religione
Convegno di studi in onore
di Roberto Cipriani
 
17 marzo 2016
Aula 1 Piazza della Repubblica, 10
10.00-14.00

 

 

 

 
 
 
 
10.00
Saluti
Lucia Chiappetta Cajola, Direttora del Dipartimento di Scienze della Formazione
 
Introduce Vittorio Cotesta, Università Roma Tre
 
 
Presiede Marina D’Amato, Università Roma Tre
 
Relazioni
 
Paolo De Nardis, Università La Sapienza, Conoscenza e legittimazione
Salvatore Abbruzzese, Università degli studi di Trento, La religiosità popolare
Consuelo Corradi, LUMSA, Valle Aurelia: la disgregazione di una comunità urbana
Vittorio Cotesta, Università Roma Tre, Gli studi di comunità: da Orune ed Episkepsi
Federico D’Agostino, Università Roma Tre, Nauhatzen: il pueblo solidale
Franco Garelli, Università di Torino, La religione diffusa
Enzo Pace,Università di Padova, Dalla religione diffusa alla religione oltre le frontiere
Costantino Cipolla, Università di Bologna,  L'approccio qualitativo
Francesco Faeta, Università di Messina, Per una sociologia visuale
Carmelina Chiara Canta, Università Roma Tre, La religiosità in Sicilia
 
13.00
Roberto Cipriani, Università Roma Tre,  Nuovi orizzonti per la sociologia


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 04/03/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Ricevimento e Richiesta Tesi di Laurea/Relazione finale



Si riceve previo appuntamento, scrivendo a: milena.gammaitoni@uniroma3.it

Si consiglia di contattare la docente almeno un anno prima per definire il progetto di Tesi o Relazioni finali.


Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 26/02/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Info e CV



Milena Gammaitoni è ricercatrice nell’ambito di Sociologia Generale, presso l’Università di Roma Tre, Dipartimento di Scienze della Formazione. Ha svolto il dottorato di ricerca in Teoria e Ricerca Sociale, Università La Sapienza e un post-dottorato presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi; si è perfezionata sulla ricerca qualitativa nelle scienze sociali (Università La Sapienza) e su pari opportunità e storia del pensiero femminile (Università di Roma Tre). E’ docente di discipline sociologiche presso le Università di RomaTre, Università Jagellonica di Cracovia. I temi di studio riguardano la questione dell’identità, la condizione sociale degli artisti, la metodologia della ricerca sociale di tipo qualitativo e complementare. E’ autrice di tre volumi monografici: La funzione sociale del musicista, EDUP, 2004, L’agire sociale del poeta, W. Szymborska nella vita dei lettori in Polonia e in Italia, Franco Angeli, 2005; Storie di vita di artiste europee, dal Medioevo alla contemporaneità, Cleup, 2013; ha curato il volume, Per una sociologia delle arti. Storia e storie di vita, Cleup 2012,  e altri in coll., in particolare: Presenze femminili tra ottocento e novecento: abilità e saperi (Napoli, 2002); Giubilanti del Duemila (Milano, 2003); Amore ed Empatia (Milano, 2003), Bambini multimediali, (Firenze 2006), L’approccio qualitativo. Dai dati alla teoria nell’analisi computerassistita,(Milano 2006), Nuovi modelli culturali (Roma 2007), Per un’idea di bambini (Roma 2008), Dai dati alla teoria (Milano 2008), La distanza sociale a Roma, (Milano 2009), Persone e migrazioni (Milano 2009), Georg Simmel 100 anni dopo (Napoli, 2010), Museo e identità sociale, a cura di M. D’Amato (Firenze 2012), Finzione e mondi possibili, a cura di M. D’Amato (Padova 2012), La mafia allo specchio (2013). Attualmente è impegnata nella stesura di un libro su “L’Orchestra di Piazza Vittorio” e sta curando una pubblicazione collettanea su Arti a politica.  

Indice: VECCHIA BACHECA - IMPORTATO DA VECCHIA BACHECA

Pubblicato il: 26/02/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.


1 marzo ore 12.00 "Camicette Bianche", Piazza Repubblica, 10, piano terra



CAMICETTE BIANCHE
Oltre l'8 marzo
di Ester Rizzo

Il 25 Marzo 1911 bruciò la Triangle Waist Company a New York City, una fabbrica di camicette alla moda. Nell’incendio morirono 146 persone di cui 126 donne, e ben 38 italiane. Il rogo è tra i tragici avvenimenti che si commemorano per la giornata internazionale della donna.

Un libro racconta, per la prima volta in Italia, tutte le vittime dell’incendio e ricostruisce il contesto storico.

 

Furono 146 le vite spezzate nell’incendio della Triangle Waist, tra cui 126 giovani lavoratrici morte in una fabbrica in cui mancavano le norme minime di sicurezza sul lavoro. Vite che per decine e decine di anni sono rimaste nell’oblio, alcune addirittura non identificate e riunite in un unico monumento funebre: un bassorilievo raffigurante una donna inginocchiata con il capo chino. Con uno stile a metà tra saggio e narrazione e una cifra emozionale, Camicette bianche. Oltre l’8 marzo vuole ridare dignità a quelle morti, dando a ciascuna vittima un nome, un cognome e un storia da raccontare. Un lavoro di recupero della memoria - che l’autrice ha portavo avanti per la prima volta in Italia attraverso ricerche negli archivi e interviste ai discendenti delle vittime - per far conoscere un’immane tragedia che viene, in maniera talvolta erronea, legata a doppio filo con la giornata internazionale delle donne, l’8 marzo. Un testo che ci pone davanti allo scottante quanto mai attuale problema della sicurezza sul posto di lavoro e dei diritti dei lavoratori, nonché ci porta a riflettere sulla migrazione di ieri e di oggi. A partire dal libro è stata lanciata con il “Gruppo di Toponomastica Femminile” una petizione pubblica che chiede ai comuni italiani che diedero i natali alle vittime, di dedicare loro una piazza o una strada per onorarne la memoria.

Un testo per riflettere su diritti dei lavoratori, donne, migrazioni, memoria. Un invito a recuperare il vero spirito della giornata internazionale della donna e andare oltre l’8 marzo.camicette


Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 22/02/2016 Autore: MILENA GAMMAITONI

Nessun file allegato per questo messaggio.



Documenti

Home