Dipartimento di Scienze della Formazione



Bacheca personale del Prof. CARMELO URSINO






Calendario ed argomenti delle lezioni a.a. 2016/2017



            
Diritto Regionale e degli Enti Locali – FSRU
 
Calendario delle Lezioni A.A. 2016/2017
Prof. Carmelo Ursino
 
Cultori della Materia
Dott. Andrea D’Abruzzo
Dott. Gianni D’Agostini
Orario lezioni
Lunedì dalle ore 15:00 alle ore 16:00 - Aula 14
Giovedì dalle ore 16:00 alle ore 18:00 - Aula 19
  MARZO
 
Argomenti  
1 Lunedì 6 Presentazione del Corso e indicazioni del programma di studio ed esame
2 Giovedì 9 Evoluzione storico-legislativa degli enti territoriali
3 Lunedì 13 La Costituzione Italiana
4 Giovedì 16 La Coatituziona Italiana;
Caratteristiche degli Enti Pubblici: in particolare gli Enti Locali
5 Lunedì 20 La Regione: caratteristiche e Statuto;
6 Giovedì 23 Il Consiglio Regionale;
La Giunta Regionale ed il Presidente della Regione
7 Lunedì 27 L’Autonomia legislativa e regolamentare
8 Giovedì 30  Seminario: Mobilità internazionale degli studenti universitari promossa dalla Regione Lazio – Progetto Torno Subito
  APRILE  
9 Lunedì 3 Il Sistema di governo regionale (Il caso del Lazio)
10 Giovedì 6 Le Regioni a Statuto speciale ed il rapporto con l’Europa;
Cenni di comparazione con altri modelli europei sul decentramento
11 Lunedì 10 La funzione di indirizzo e coordinamento dello Stato ed il Sistema delle Conferenze
12  Giovedì 13 Seminario:
Diritto allo Studio in Italia
13 Lunedì 17 FESTIVITA’
14  Giovedì 20 Sessione straordinaria esami – sospensione didattica
15 Lunedì 24 La dimensione "meso" in Italia ed in Europa
16 Giovedì 27 Seminario:
Diritto allo Studio in Europa
  MAGGIO  
17 Lunedì 1 FESTIVITA’
18 Giovedì 4 La Provincia in Italia ed in Europa
19 Lunedì 8 Organi della Provincia: Struttura e competenze
20 Giovedì 11 Il Comune;
Organi del Comune: Struttura e competenze
21 Lunedì 15 Le Città Metropolitane
22  Giovedì 18   Seminario:
Porta Futuro Rete Università: Dall’Università al lavoro – “le buone pratiche per favorire l’incontro”
Visita alla sede di Porta Futuro Rete Università - Città Universitaria
23 Lunedì 22 Roma Capitale
24 Giovedì 25 Il sistema elettorale comunale
25 Lunedì 29 Chiusura del corso – prova finale
 
Tutti gli studenti che non dovranno sostenere l’esame di Diritto Regionale e degli Enti Locali potranno seguire le lezioni ed i seminari e la partecipazione sarà valevole per le ore di tirocinio interno per gli studenti dei C.d.L. FSRU e SDE.
 
-  La partecipazione ai soli seminari riconosce nr. 10 ore di tirocinio interno;
-  La partecipazione al corso (escluso seminari) riconosce nr. 25 ore di tirocinio interno.



Si prega di inviare la propria iscrizione al seguente contatto:

Dott. Gianni D’Agostini
gianni.dagostini@uniroma3.it



Indice: Avvisi - Lezioni

Pubblicato il: 09/03/2017 Autore: CARMELO URSINO

Nessun file allegato per questo messaggio.


Programma didattico a.a. 2016/2017




Obiettivi formativi
Fornire un insieme di conoscenze sugli elementi fondamentali del Diritto pubblico, sulla storia costituzionale italiana e sulle nozioni di forma di Stato e forma di Governo. Analizzare l’evoluzione storica dei profili giuridici – amministrativi degli Enti Locali con l’obiettivo di conoscere in modo approfondito organi e funzioni di Regioni ed Enti Locali. Analizzare come la leva formativa possa accompagnare i processi di cambiamento e trasformazione delle istituzioni locali dal punto di vista giuridico, organizzativo e dell’atteggiamento dei singoli nei confronti dell’innovazione istituzionale, con particolare riguardo alla vicenda delle Province ed alla costituzione delle Città metropolitane anche in ottica comparata.

Programma

Elementi propedeutici – Società, ordinamento, fonti del diritto, Stato, forme di Stato e forme di governo

Gli Enti locali nella storia d’Italia e nella Costituzione repubblicana

Gli Enti locali nelle trasformazioni istituzionali dell’Italia repubblicana

Le Regioni: struttura, organi, funzioni

La Provincia: gli organi e le funzioni

Il Comune: elementi costitutivi, autonomia statutaria, gli organi, la dirigenza

Modelli di governo locale in Europa


Parte monografica:

Le Province tra sussidiarietà e razionalizzazione dei costi della politica;
Roma capitale: un nuovo modello di governance istituzionale
Le città metropolitane
Modelli di governo locale in Europa

Testi di riferimento:

AA.VV., Compendio di DIRITTO REGIONALE E DEGLI ENTI LOCALI (XVIII edizione), Edizioni Giuridiche SIMONE, 2016 (fino a pag. 257)


Dispense di riferimento e parte integrante del materiale didattico per l’esame:

Spiegazione LEGGE 7 aprile n. 56: città metropolitane
Le Province tra sussidiarietà e razionalizzazione dei costi della politica
Statuto_regione_lazio
raffronto_nuovo_testo_titolo_V
Modelli di governo locale in Europa


Indice: Didattica - Programmi

Pubblicato il: 27/02/2017 Autore: CARMELO URSINO

Nessun file allegato per questo messaggio.


Lettera di benvenuto



Carissimi studenti e studentesse,

innanzitutto vi ringrazio per aver voluto leggere ed approfondire il contenuto di questa materia.
Il diritto è una disciplina che apparentemente ha poco a che vedere con le tematiche che affrontate nel vostro corso di studi. Dico apparentemente perché la dimensione del potere locale tutti noi la incontriamo quotidianamente, praticamente in ogni passaggio della nostra esistenza; ogni gesto della quotidianità ( dal prendere un autobus, al gettare l’immondizia, dal richiedere un certificato al guidare in mezzo al traffico, dal visitare un museo ad andare ad uno spettacolo) si incontra una dimensione del potere locale, una sua particolare modalità di funzionamento, uno specifico agire amministrativo.
In questo contesto il Corso di Diritto regionale e degli enti locali  si propone di offrire un quadro sull’assetto e sull’evoluzione delle autonomie locali, la mai sopita forza e centralità della dimensione locale, sempre più esaltata dai processi di globalizzazione dei sistemi economici e dal conseguente riassetto socio-istituzionale, basato sulle possibili declinazioni del principio di sussidiarietà. 
In questo quadro la dimensione locale non è più il terminale di processi economici e amministrativi iniziati altrove, ma diviene il vero centro  motore di politiche di sviluppo e di welfare. Le funzioni amministrative, lo sviluppo locale, le politiche attive per il lavoro, i servizi sociali, l’utilizzo delle risorse comunitarie  hanno ormai il loro sistema neurovegetativo nella dimensione locale, in quel mix di identità locale e di proiezione sovranazionale che caratterizza oggi la vita e  l’immagine dei nostri enti locali.
Il Corso, più che ripercorrere dettagliatamente i singoli aspetti di una complessa struttura, cercherà di  raccontare l’”ossatura portante” del sistema delle autonomie locali, offrendo ricostruzioni e interpretazioni, cercando di dare il “senso” degli istituti, delle principali figure e funzioni che riguardano il mondo delle autonomie locali e, più in generale, del nostro assetto istituzionale.
Da voi studenti di Scienze della formazione  mi aspetto, più che un mnemonico assorbimento delle regole e dei riferimenti normativi, una comprensione più generale delle dinamiche che hanno determinato l’attuale assetto dei poteri, la ratio che sovraintende determinati modelli e forme del potere. Insomma fatemi capire che avete capito.
Un cordiale saluto e arrivederci.
 
Carmelo Ursino


Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 22/02/2017 Autore: CARMELO URSINO

Nessun file allegato per questo messaggio.


Ricevimento



Si ricevono gli studenti per appuntamento.
Inviare la richiesta al seguente contatto:
Dott. Gianni D'Agostini
gianni.dagostini@laziodisu.it



Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 22/02/2017 Autore: CARMELO URSINO

Nessun file allegato per questo messaggio.



Documenti

Home