Dipartimento di Scienze della Formazione



Bacheca personale della Prof.ssa CLAUDIA FRANGELLA






Testi e articoli esame



Testi di riferimento:
1.  Cilia G, Ceciliani A, Dugnani S, Monti V. L’educazione Fisica. Le basi scientifiche del controllo e dello sviluppo del movimento. Piccin, 1996.

2. Francesco Casolo. Lineamenti di teoria e metodologia del movimento umano. Vita e pensiero. Milano, 2010. (o 2002)

-Gli argomenti presenti nel programma e non riscontrabili suo libri di testo saranno resi disponibili, entro fine dicembre, in piattaforma (es: cenni di storia dello sport, obesità e alimentazione, capacità di carico e di prestazione, life skills, approfondimenti sulla valutazione delle attività motorie).

Articoli disponibili in piattaforma
1. Blume D.D. Le capacità coordinative: definizione e possibilità di svilupparle. Traduzione in italiano. 1981.
2. Pesce C. Insegnamento prescrittivo o apprendimento euristico? Approccio cognitivo e approccio ecologico all’apprendimento motorio a confronto: implicazioni didattiche e prospettive di integrazione. Rivista di cultura sportiva XXI N.55.
3. Lodewick kR. Fostering Critical Thinking in physical education students. Journal of Physical Education, Recreation & Dance 2009.


Letture facoltative: 
-Testo "Il guadagno di salute attraverso la promozione della attività fisica. Evidenze scientifiche e attività di campo. A cura di Giorgio Liguori. Società Editrice Universo 2014.


Le indicazioni fornite nel presente messaggio saranno aggiornate entro il 15 Dicembre. Gli studenti sono invitati a controllare nuovamente questa pagina prima di concludere lo studio.





Indice: Didattica - Materiale didattico

Pubblicato il: 13/12/2016 Autore: CLAUDIA FRANGELLA

Nessun file allegato per questo messaggio.


Programma e Obiettivi Metodi e Didattiche delle Attività Motorie



PROGRAMMA METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA’ MOTORIE
 
Settore scientifico-disciplinare: M-EDF/01
 
Obiettivi formativi
Il corso è finalizzato ad acquisire conoscenze e competenze nell’ambito delle attività motorie per l’età evolutiva attraverso l’approfondimento delle basi scientifiche del controllo e dello sviluppo del movimento. Acquisire consapevolezza sull’importanza delle attività motorie in ambito sociale, culturale ed educativo. Saper diversificare le proposte didattiche da applicare alle diverse fasce di età e fasi dello sviluppo umano per consolidare e potenziare tipologie di intervento mediante il movimento. Acquisire consapevolezza sull’importanza delle attività motorie nell’ambito della prevenzione primaria, secondaria e terziaria delle patologie cronico-degenerative con particolare riguardo all’obesità in età evolutiva.  
 
 
Contenuti
Cenni si storia dello sport.
Normative scolastiche Educazione Fisica.
Cenni di anatomia e fisiologia dell’esercizio fisico (apparato muscolo-scheletrico e cardiovascolare).
Dismorfismi e Paramorfismi.
Attività motoria e prevenzione del sovrappeso e della obesità.
Strutturazione dello schema corporeo. Dominanza e lateralità. La percezione del sé.
Schemi motori di base.
Capacità motorie coordinative e condizionali.
Abilità motorie.
Capacità di carico e capacità di prestazione.
Aspetti ludico- ricreativi dell’attività motoria.
Abilità di vita trasversali (Life skills).
Classificazione attività motorie e sportive.
Valutazione attività motorie.
Attività motorie e inclusione.
Metodi di insegnamento.
Struttura di una lezione. 


Indice: Didattica - Programmi

Pubblicato il: 17/11/2016 Autore: CLAUDIA FRANGELLA

Nessun file allegato per questo messaggio.


Testo e Articoli per l'esame



Testo e articoli di riferimento: - Cilia G, Ceciliani A, Dugnani S, Monti V. L’educazione Fisica. Le basi scientifiche del controllo e dello sviluppo del movimento. Piccin, 1996. [Capitoli: 1 -"La ginnastica educativa nella formazione della personalità"; 2 - "Lo sviluppo motorio", 3 - "Lo schema corporeo", 5 - 6- "Capacità motorie coordinative e condizionali" (escluso i test di valutazione delle capacità condizionali); 9 - "La valutazione". Dal capitolo 8 - "Programmazione didattica" soltanto il paragrafo 8.7 "La programmazione delle attività motorie"; Dal capitolo 10 - "I test" paragrafi dal 10.2 al 10.2.4]
- Blume D.D. Le capacità coordinative: definizione e possibilità di svilupparle. Traduzione in italiano. 1981. (Articolo presente in piattaforma)
- Pesce C. Insegnamento prescrittivo o apprendimento euristico? Approccio cognitivo e approccio ecologico all’apprendimento motorio a confronto: implicazioni didattiche e prospettive di integrazione. Rivista di cultura sportiva XXI N.55. (Articolo presente in piattaforma)
- Lodewick kR. Fostering Critical Thinking in physical education students. Journal of Physical Education, Recreation & Dance 2009; (Articolo presente in piattaforma)

-Gli argomenti presenti nel programma e non riscontrabili sul libro di testo saranno resi disponibili, entro fine dicembre, in piattaforma (es: cenni di storia dello sport, obesità e alimentazione, capacità di carico e di prestazione, life skills, approfondimenti sulla valutazione delle attività motorie).


Letture Facoltative:
-Testo "Il guadagno di salute attraverso la promozione della attività fisica. Evidenze scientifiche e attività di campo. A cura di Giorgio Liguori. Società Editrice Universo 2014.
-Articoli presenti in piattaforma e non indicati come articoli di riferimento per l'esame.


Indice: Avvisi - Esami

Pubblicato il: 30/11/2015 Autore: CLAUDIA FRANGELLA

Nessun file allegato per questo messaggio.


Didattica a distanza - formonline



Cari studenti (frequentanti e non frequentanti) da qualche giorno è attivo il corso online di Metodi e Didattiche delle Attività Motorie che vi consentirà di effettuare alcune esercitazioni, partecipare a dei forum e approfondire diversi argomenti.

Indice: Didattica - Materiale didattico

Pubblicato il: 11/11/2015 Autore: CLAUDIA FRANGELLA

Nessun file allegato per questo messaggio.


Testi di riferimento



Le indicazioni fornite nel presente messaggio saranno aggiornate entro il 15 Dicembre. Gli studenti sono invitati a controllare nuovamente questa pagina prima di concludere lo studio.
Testo di riferimento:
- Cilia G, Ceciliani A, Dugnani S, Monti V. L’educazione Fisica. Le basi scientifiche del controllo e dello sviluppo del movimento. Piccin, 1996.
[Capitoli: 1 -"La ginnastica educativa nella formazione della personalità"; 2 - 
"Lo sviluppo motorio", 3 - "Lo schema corporeo", 5 - 6- "Capacità motorie coordinative e condizionali" (escluso i test di valutazione delle capacità condizionali); 9 - "La valutazione". Dal capitolo 8 - "Programmazione didattica" soltanto il paragrafo 8.7 "La programmazione delle attività motorie"; Dal capitolo 10 - "I test" paragrafi dal 10.2 al 10.2.4]
...
Blume D.D. Le capacità coordinative: definizione e possibilità di svilupparle. Traduzione in italiano. 1981. (Articolo)
Pesce C. Insegnamento prescrittivo o apprendimento euristico? Approccio cognitivo e approccio ecologico all’apprendimento motorio a confronto: implicazioni didattiche e prospettive di integrazione. Rivista di cultura sportiva XXI N.55. (Articolo)




Indice: Didattica - Materiale didattico

Pubblicato il: 18/10/2015 Autore: CLAUDIA FRANGELLA

Nessun file allegato per questo messaggio.


Ricevimento studenti



Il ricevimento avviene previo appuntamento da concordare tramite email claudia.frangella@uniroma3.it

Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 18/10/2015 Autore: CLAUDIA FRANGELLA

Nessun file allegato per questo messaggio.



Documenti

Home