Dipartimento di Scienze della Formazione



Prof. GIORGIO ROSSI



Vai alla Bacheca Personale del Docente >>

Informazioni personali
Qualifica Docente a contratto
Settore Scientifico Disciplinare Non assegnato
Tel 0657338456
Fax Non indicato
Cellulare aziendale Non indicato
Email giorgio.rossi@uniroma3.it
Indirizzo Via Milazzo 11/B
Ufficio 064468213
Struttura/Afferenza Amministrazione
Funzione
Altre Informazioni Curriculum vitae: visualizza

Sito web: visualizza






CURRICULUM ATTIVITA’ SCIENTIFICA E DIDATTICA 
GIORGIO ROSSI 
 
Sino all’anno accademico 2006-07 è stato docente di Storia Moderna in qualità di professore  associato  (M-STO/02) nel corso di laurea in Scienze storiche, del territorio e per la cooperazione internazionale, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università degli Studi Roma: tale insegnamento è stato mutuato anche dalla Facoltà di Scienze della Formazione, corso di laurea Scienze dell’Educazione e altri.
Si è laureato con la lode in filosofia nel 1970 presso l'Università di Perugia (Corso di laurea in Storia e Filosofia).
Subito dopo la laurea è stato nominato addetto alle esercitazioni nell'Istituto di Scienze Storiche, Facoltà di Magistero, Università "La Sapienza" di Roma.
Dopo essere stato nominato nel 1973 assistente incaricato, ha vinto il concorso ad assistente ordinario presso la Cattedra di Storia Moderna, Facoltà di Magistero, Università La Sapienza di Roma, con decorrenza dal 1974.
Ha conseguito anche l'abilitazione all'insegnamento di Scienze Umane e Storia.
Nell’anno accademico 2001-02 è stato nominato professore associato.

Nell'anno accademico 1991-92 ha avuto l’incarico di Storia Moderna presso la LUMSA (Libera Università Maria Ss. Assunta, Roma).
Dal 1992  al 2007 ha insegnato Storia Moderna presso la Università degli Studi Roma Tre, Facoltà di Lettere; negli anni accademici 1995-96 e 2003-04 ha avuto anche l’incarico di Storia dell’Età dell’Illuminismo presso la stessa Facoltà.

E’ membro cooptato dell’Istituto Storico Salesiano, è membro dell’Associazione Italiana per lo studio della Santità, dei Culti e dell’Agiografia, è membro dell’Associazione dei professori di Storia della Chiesa e  dell’Associazione Cultori di Storia Salesiana; è inoltre Consultore storico di organismi vaticani.

Ha indirizzato prevalentemente la propria ricerca scientifica  verso aspetti di storia sociale, del lavoro agricolo, di storia religiosa, di economia, delle istituzioni civili, scolastico-professionali ed anche verso riflessioni metodologiche e storiografiche. Lo studio e le ricerche sugli aspetti ora enunciati si sono concretizzati soprattutto in un' ampia e, crediamo, "nuova" presentazione dell'Agro di Roma dal '500 all'800; il volume è uscito in 2a edizione nel 1988 ed è in preparazione la 3a edizione notevolmente ampliata.  Ultimamente la ricerca ha dato ampio spazio all’aspetto concernente l’istruzione e le istituzioni educative.
Fa parte del progetto di ricerca (PRIN), Per un atlante storico dell’istruzione maschile e femminile dall’età delle riforme al 1859. Un’analisi comparata tra antichi Stati italiani, cui partecipano sette università italiane. Un primo saggio, riguardante la zona suburbicaria di Roma, è apparso nell’anno passato; un secondo articolo, concernente tutto il Lazio, apparirà a breve.

Per tutti gli anni accademici  dal 2007-2008 al 2015-2016 gli è stato conferito un contratto sostitutivo per l’insegnamento di storia moderna, storia moderna II , Storia e storiografia dell’età moderna (Corso magistrale)  da parte della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre.
 
Vai alla Bacheca Personale del Docente >>






Ultimi 3 avvisi pubblicati: (Clicca qui per visualizzare la bacheca completa)


Programma



Programma SPE LM 2016-2017 (2° Sem-Marzo 2017)
STORIA E STORIOGRAFIA DELL’ ETÀ MODERNA 
(prof. Giorgio Rossi)
 
“LA PAURA IN OCCIDENTE. LA CITTA’ ASSEDIATA”
Il corso (“La paura in Occidente. La città assediata”) si sviluppa intorno a un tema,quello della paura, di sicuro interesse e attualità per lo studente impegnato nello studio di aspetti storico-sociali-pedagogici nella vita odierna.
Jean Delumeau ha dato l’avvio, con l’opera La Paura in Occidente (secoli XIV-XVIII). La città assediata, a uno studio storico sistematico del tema della paura. Egli afferma che ancora una volta si dimostra vera l’affermazione di L. Febvre secondo cui la storia è figlia del suo tempo. Il che significa che studiamo il passato con le preoccupazioni del presente. Oggi si parla di continuo della paura, e magari fin troppo, a detta dell’autore.
Fa ancora notare lo storico francese che non è stato possibile svolgere questa indagine senza l’ausilio di scienze sociali, quali la psicologia, la sociologia, la psichiatria, l’etnologia, la storia della medicina. La chiave interpretativa per l’autore  è stata la distinzione tra paura e angoscia, ripresa ai nostri giorni da  Bauman. 
Largo spazio dedica Delumeau alla Peste in Europa, per la sua incidenza  fortissima sulla vita europea nell’età moderna. Il legame tra l’età medievale –moderna e quella contemporanea è dato dall’opera molto nota del sociologo Zygmunt Bauman, Paura liquida, che riprende suggestioni del passato per soffermarsi sulla paura sfuggente e multiforme dell’uomo di oggi. 

TESTI DI RIFERIMENTO
 
1. LA PAURA, IL PECCATO E LA COLPA. Recensione di: Jean Delumeau, La Paura in Occidente (secoli XIV-XVIII). La città assediata. A cura di Armando Comi (cfr. https://governarelapaura.unibo.it/article/download/2513/1884diA.Comi-2008)
2. Delumeau Jean, Una storia della paura. Il Mulino - Segnalo.it (cfr. sic in internet, oppure cfr. J. Delumeau, Una storia della paura, in Le rivoluzioni del benessere, a cura di P. Melograni e S. Ricossa, Laterza, Bari 1988, pp. 183-196)
3. W. Naphy - A. Spicer, La peste in Europa, il Mulino (Universale Paperbacks), Bologna 2006 
4. Z. Bauman, Paura liquida, Laterza, Bari 2008

Obiettivi:
Enucleare il concetto di moderno come valore in quanto produttore di novità politica, di attivismo economico, di libertà dei singoli e della collettività; analizzare criticamente per casi esemplari come ieri e oggi gli storici abbiano risposto alla domanda "Cos'è la storia" mediante il lavoro di ricostruzione e interpretazione del passato.
La finalità, ancora, che ci si propone nell'insegnamento della storia moderna e della storiografia è duplice: la formazione e il soddisfacimento del piacere o della necessità del conoscere. Si è mirato alla formazione dello studente cercando di renderlo consapevole che la storia, seguendo l’insegnamento di M. Bloch, non è un susseguirsi quasi meccanico e inevitabile di fatti, ma il cammino dell’uomo sulla terra: l’uomo nella sua integralità, nella sua totalità. Di qui la necessità o, meglio, il gusto del sapere, del comprendere, nella consapevolezza stimolante della lezione di Croce che tutta la storia è storia contemporanea, è storia della “reciprocità delle coscienze” (M. Nèdoncelle). Se la storia non può essere qualificata tout court come maestra della vita, tuttavia è un aiuto primario per capire ciò che avviene intorno a noi (A. Placanica). Formazione e conoscenza confluiranno nel formare nello studente una mens critica e equilibrata che lo guiderà nel giudizio e nella valutazione di fatti e situazioni, tenendo presente il convincimento di H. Marrou che “la storia è inseparabile dallo storico”: in ultima analisi chi valuta è la persona che dovrebbe essere formata.
          Il metodo messo in atto si potrebbe qualificare come metodo “partecipativo”: “non auditores tantum…”. Coinvolgere lo studente didatticamente significa, da parte del docente, preparazione e ricerca di una metodologia adatta. In un primo tempo ho sollecitato la partecipazione attraverso, tesine, slides, filmati, visita a luoghi significativa Ultimamente ho fatto carico agli studenti di presentare con slides, scritte e immagini i capitolo del testo del corso monografico. Il risultato è stata una “lezione” da loro fatta, che ha positivamente sorpreso per la creatività, la ricerca e la proprietà espositiva.

ORARIO RICEVIMENTO: Immediatamente dopo le lezioni presso via Principe Amedeo e giovedì ore 11-12 presso Aula 14 . Per contattare: rossig@uniroma3.it; tel. 064468213 (con segreteria)
Orario Lezioni:  Martedì   ore 9-11 Aula 14, Giovedì  ore 9-11 Aula 14
Inizio lezioni :   marzo 2017,  secondo l’orario
Nota Bene: Il materiale di studio sarà illustrato dal docente: contattare  per gli anni precedenti
 



Programma SPE LM 2015-2016 (2° Sem-Marzo 2016)
NB – Valido anche per gli anni passati
 
STORIA E STORIOGRAFIA DELL’ ETÀ MODERNA
(prof. Giorgio Rossi)
 
1)     Introduzione alla storiografia
1)  Augusto Placanica: “L’età moderna” ( pp. 4-14 // 36-43 // 50-51)
2)  Giorgio Rossi, articolo: “Comprensione e didattica della storia”
 
 
2)     Umanesimo e istruzione   (Vedere in internet la voce in generale)
Ø  Martin Lutero:  
1) Lutero: “Ai borgomastri e ai consiglieri …” // ”Una predica sul dovere di tenere i figli a scuola”
2) Commento    di Maria Cristina Laurenzi;
3) Bruno Bordignon : Lutero e l’ìstruzione
4) Thomas Kaufmann:  Lutero, pp.59-72 //93-102
Ø  Concilio di TrentoInterventi disciplinari sull’Istruzione
Ø  Scuole gesuiti e scuole di altri ordini religiosi
Ø  Paul F. Grendler , “La scuola nel Rinascimento italiano”  (pp. 388-428, fotocopie e slides)
 
3)    Concetto di paura in Occidente:
Testi di riferimento:  Jean Delumeau , La paura in Occidente;  Bauman, La paura liquida
1)  Introduzione a Delumeau,  “Lo storico alla ricerca della paura
2)  Delumeau: “Una storia della paura “(articolo di Delumeau,)
3)  Bauman: “La paura liquida”
4)  Bauman: slides n. 1 e n.2 su “La Paura liquida”
 
 
*Orario di ricevimento: Immediatamente dopo le lezioni presso p.zza Repubblica e giovedì ore 11-12 presso Piazza Repubblica, 1° piano 22 A. Per contattare:rossig@uniroma3.it; tel.064468213 (con segreteria)
*Orario LezioniMartedì   ore 9-11 PR /+/  Giovedì  ore 9-11 PR
*Inizio lezioni :  martedì 1° marzo 2016, P.zza Repubblica, secondo l’orario
*Nota Bene: Il materiale di studio sarà indicato dal docente (portare pen drive)
 



Indice: Didattica - Materiale didattico

Pubblicato il: 16/09/2017 Autore: GIORGIO ROSSI

Nessun file allegato per questo messaggio.


calendario esami



DATE ESAMI  A.A. 2016/2017 
Storia e storiografia dell'età moderna (codice 22902237)
storia moderna (codice 22901708)

SESSIONE INVERNALE dal 18 gennaio al 22 febbraio
Data I appello …24 GEN ……….………ora 9,30………… … Aula per mezza giornata
Data II appello…14 FEB…… ……….  ora  9,30………..….… Aula per mezza giornata
 
SESSIONE ESTIVA dall’ 6 giugno al 23 luglio
Data I appello …8 GIU ……………… ora …9.30…….….… Aula per mezza giornata
Data II appello…6 LUG… ………….   ora …9,30.…….… Aula  per mezza giornata
 
SESSIONE AUTUNNALE dal 3 settembre al 30 settembre
Data I appello … 7 SET………..……… ora  9,30………….… Aula  per mezza giornata 
Data II appello…28 SET… ……….……. ora …9,30.….… Aula  per mezza giornata
                                               


Indice: Avvisi - Esami

Pubblicato il: 09/05/2017 Autore: GIORGIO ROSSI

Nessun file allegato per questo messaggio.


Visualizza la bacheca completa