Dipartimento di Scienze della Formazione



Prof. PAOLO CAMPETELLA



Vai alla Bacheca Personale del Docente >>

Informazioni personali
Qualifica Docente a contratto
Settore Scientifico Disciplinare Non assegnato
Tel Non indicato
Fax Non indicato
Cellulare aziendale Non indicato
Email paolo.campetella@uniroma3.it
Indirizzo Via Ostiense
Ufficio Via Daniele Manin 53
Struttura/Afferenza Dipartimento di Scienze della Formazione
Funzione
Altre Informazioni




I am Postdoctoral Researcher at the  Museum Education Centre (Department of Education – University Roma Tre).
My research focuses on the spatial and narrative integration of information and communication technology (ICT) applications within archaeological site museums. The research aims at identifying functional elements that can enhance an active role of the visitor in meaning making process. 
Since 2006 I have been working for the Museum Education Centre of the University of Roma Tre cataloguing and analyzing educational and evaluative materials from Italian and International museums, taking part in several research projects and working as teaching fellow for post-graduate courses on museum studies. In October 2016 I joined UCL Qatar as Teaching Fellow for the MA in Museum and Gallery Practice.
Since May 2015 I have also been involved in the project “EuroVision Museum Exhibiting Europe” (EMEE), financed by the Culture Programme of the European Union. 
I participated in the OECD PISA International Study as a Quality Monitor for Italy in 2012 and 2015. I have been delivering lectures on museum studies for several institutions.
Vai alla Bacheca Personale del Docente >>






Ultimi 3 avvisi pubblicati: (Clicca qui per visualizzare la bacheca completa)


Seminario SEAFC "Le fonti dell'educazione per gli adulti" (3 CFU) A.A. 2017/2018



Care studentesse, cari studenti

questo primo messaggio è dedicato alla presentazione del programma del seminario “Il processo continua quanto la vita e l’apprendere” che quest'anno sarà dedicato alla lettura critica del saggio di John Dewey “Esperienza e educazione” (Experience and education), pubblicato nel 1938 e considerato come sintesi del pensiero del filoso dell’educazione.

Partendo da un approfondimento sulle teorie che rimandano all’educazione progressiva e sul dibattito sviluppatosi all’avvio delle prime esperienze delle scuole nuove, a difesa delle quali è rivolto il testo proposto, l’attività seminariale intende mettere in evidenza l’apporto dell’esperienza nei processi educativi, cercando di rilevare principi generali che possano ben applicarsi a percorsi di educazione degli adulti. In “Esperienza e educazione” Dewey avanza l’idea di una nuova filosofia dell’educazione della-mediante-per l’esperienza che regoli le pratiche di tutti gli attori coinvolti nei processi formativi. Come sottolineato dalla citazione proposta come titolo del seminario, Dewey considera prioritaria la possibilità di strutturare processi educativi sull’esperienza, secondo i principi di continuità e interazione, per lo sviluppo dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita. 

A conferma della sua rilevanza, il ruolo dell’esperienza è stato incluso tra i principi fondamentali della teoria andragogica sviluppata da Malcom Knowles (1993). Il seminario offrirà l’occasione di leggere criticamente le teorie sviluppate da Dewey, prevalentemente per contesti di educazione formale, prendendo in considerazione forme di applicazione delle medesime nei principi teorici propri dell’educazione degli adulti. A tal proposito sarà proposto un lavoro di analisi di alcune ricerche sperimentali effettuate in contesti di educazione informale.

 

Obiettivi formativi del seminario

− Conoscere il dibattito teorico sull’educazione in cui si inserisce il la pubblicazione di Dewey;

− contestualizzare i contenuti proposti nello sviluppo della teoria dell’educazione progressiva promossa da Dewey;

− comprendere attraverso il testo le maggiori critiche avanzate allo sviluppo delle scuole “nuove”;

− individuare i temi centrali sui quali si sviluppa il testo;

− individuare il ruolo dell’esperienza nei processi educativi secondo i principi di continuità e interazione;

− comprendere la relazione tra sviluppo di una società democratica e teoria educativa basata sulla valorizzazione dell’esperienza;

− individuare similitudini e differenze tra le teorie avanzate nell’opera di Dewey e i principi dell’andragogia di Knowles sulla funzione dell’esperienza nei processi educativi;

− analizzare il ruolo dell’esperienza in progetti sperimentali effettuati in contesti di educazione informale.

Il seminario sarà svolto in presenza con incontri periodici durante i quali gli studenti saranno guidati alla lettura analitica del testo. Gli studenti che non avranno la possibilità di frequentare il corso saranno forniti di testi di approfondimento e potranno consultare on-line il materiale didattico utilizzato durante le lezioni in presenza. Sarà valutata la possibilità di offrire proposte di attività a distanza di analisi critica del testo.

 

Materiale didattico

Testo: J. Dewey (2014), Esperienza e educazione, a cura di F. Cappa, Milano: Raffaello Cortina Editore.

Altri riferimenti bibliografici saranno forniti durante le lezioni.

 



Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 02/10/2017 Autore: PAOLO CAMPETELLA

Nessun file allegato per questo messaggio.


Seminario SEAFC "Le fonti dell'educazione per gli adulti" (3 CFU) A.A. 2016/2017



Care studentesse e studenti,
In questo primo messaggio vi rivolgo i miei più sinceri saluti e vi presento il seminario in oggetto dal titolo "Donne e uomini: uguali opportunità?". Il seminario ha lo scopo di offrire un contributo al dibattito sulla discriminazione di genere attraverso la lettura analitica del testo di Mary Wollstonecraft “Sui diritti delle donne” (A Vindication of the Rights of Woman), pubblicato nel 1792 e considerato uno dei primi trattati sull’emancipazione femminile. Il programma è allegato a questo messaggio.
Questo seminario prevede una parte a distanza sulla piattaforma formonline e una parte in presenza che sarà concentrata nell'ultima parte del mese di maggio secondo il seguente orario 
  • Lunedì 22 maggio ore 16- 19  aula 21
  • Martedì 23 maggio ore 14 – 17 aula 21
  • Mercoledì 24 maggio ore 15- 17 aula 15
  • Giovedì 25 maggio ore 16- 19  aula 19
  • Venerdì 26 maggio ore 14 – 17 aula 16
Nella parte a distanza, che inizierà il 3 aprile, con cadenza settimane vi presenterò alcuni contenuti e spunti di riflessione sul trattato della Wollstonecraft che analizzeremo insieme. Non si tratterà di assistere a lezioni registrate, ma a un lavoro di gruppo che vi coinvolgerà maggiormente.
Le lezione in presenza serviranno per ricapitolare e approfondire le nostre riflessioni, ma anche per consolidare i contenuti in vista dell'esame. Vi ricordo infatti che troverete alcune domande riferite al seminario nell'esame di "Pedagogia Sperimentale. Modelli Procedure per l’Educazione degli adulti"

Appena possibile vi presenterò le modalità per accedere alla piattaforma per la didattica a distanza in un altro messaggio sulla bacheca.
Per maggiori informazioni o per ricevimento potete contattarmi all'indirizzo paolo.campetella@uniroma3.it
Vi auguro buon lavoro!
Paolo Campetella




Indice: Avvisi - Calendario lezioni

Pubblicato il: 24/03/2017 Autore: PAOLO CAMPETELLA

10/03/2017 Programma del seminario Materiale didattico - Dispense


Visualizza la bacheca completa