Dipartimento di Scienze della Formazione



STORIA DELL'EDUCAZIONE E LETTERATURA PER L'INFANZIA (St. E.L.I.)




Referente: FRANCESCA BORRUSO
Descrizione: Nel corso di questi due anni di attività, i membri del Laboratorio St.E.L.I hanno perseguito diversi filoni di ricerca che, per quanto apparentemente distinti anche nella denominazione del Laboratorio, in realtà si intersecano in una prospettiva strettamente interdisciplinare, sia sul piano epistemologico sia sul piano metodologico della ricerca scientifica. Un primo filone concerne la storia dell’educazione, con particolare riferimento all’approfondimento dei temi della paura e della violenza all’infanzia come dispositivi pedagogici, utilizzati e legittimati nella storia dell’educazione occidentale. Per quanto concerne il tema della paura nel corso di questi due anni abbiamo realizzato numerosi seminari di approfondimento interdisciplinare, sempre validi per il tirocinio interno, coinvolgendo studiosi appartenenti a diversi campi del sapere, sia interni sia esterni al gruppo di riferimento e all’Università di Roma Tre. Sul tema della violenza all’infanzia, inoltre, abbiamo proceduto alla creazione di un gruppo interdipartimentale, che coinvolge diversi atenei italiani (Roma Tre, Milano Bicocca, Milano-Cattolica, Università di Firenze, Università Alma Mater Studiorum di Bologna, Università di Bari, Università di Salerno, Università di Sassari), il cui accordo culturale è stato sancito con una convenzione formalmente ratificata nel mese di dicembre 2017. Il gruppo di lavoro sul tema della violenza all’infanzia ha già in calendario la realizzazione di un convegno nazionale a Milano Bicocca per il 29 gennaio 2018 e, al contempo, la realizzazione di una collana editoriale tematica con la casa editrice Franco Angeli. Un altro filone di ricerca è relativo allo studio e valorizzazione del patrimonio bibliografico, archivistico e oggettistico conservato presso il Museo Storico della Didattica Mauro Laeng, che ha sede presso il nostro Dipartimento. In questa prospettiva il Museo è sede di ricerca relativamente al suo patrimonio storico-educativo, vasto ed eterogeneo al suo interno; ma è anche sede di realizzazione e conseguente promozione di iniziative culturali di varia natura, così come di mostre documentarie, in passato sempre aperte al territorio, anche in collaborazione con altri enti di cultura e formazione oltre che con le scuole di ogni ordine e grado. Il Laboratorio si occupa, inoltre, della gestione e realizzazione delle visite guidate del Museo, spesso richieste dalle scuole. Nel corso del 2016/2017 il gruppo di lavoro del Laboratorio, grazie ai finanziamenti ottenuti dal Dipartimento, ha varato la realizzazione del progetto di catalogazione del Fondo Archivistico Mario Alighiero Manacorda, donato al nostro Museo nel 2015. La catalogazione informatica, curata dalla Ditta Memoria s.r.l., è appena terminata ed è disponibile on line sul sito di Archiui. Ancora, dal mese di novembre 2017 il Laboratorio si occupa della gestione di un progetto di alternanza scuola-lavoro per gli studenti della scuola secondaria. Più precisamente il progetto, dal titolo «Progettazione e allestimento di percorsi didattico-museali», viene realizzato all’interno del Museo Storico della Didattica e prevede la partecipazione di 7 studenti liceali di quarto e quinto anno. Il progetto della durata di 25 ore, è finalizzato alla realizzazione di un power point sul tema della storia dell’infanzia, realizzata con il materiale fotografico e iconografico presente nel Museo. Responsabile del progetto: Francesca Borruso. Un altro filone di ricerca concerne la letteratura per l’infanzia. In questa prospettiva è stato realizzato nel dicembre del 2016 un convegno, presso Roma Tre, dal titolo «Libro delle mie brame. L’educazione alla lettura: problemi, esperienze, prospettive» (responsabile scientifico il prof. Lorenzo Cantatore). Ancora, il Museo ospita un premio letterario di letteratura per l’infanzia – il Premio Malerba – promosso e diretto dal Prof. Lorenzo Cantatore
Sito web: -
Indirizzo: via del Castro Pretorio 20
Recapito 0657339546; francesca.borruso@uniroma3.it