Dipartimento di Scienze della Formazione



Corso di Laurea in Formazione e sviluppo delle risorse umane (FSRU)



Obiettivi formativi specifici

Gli obiettivi formativi qualificanti il corso di studio sono l'acquisizione e lo sviluppo di:

  • conoscenze dei fondamenti teorici, metodologici, applicativi delle scienze dell'educazione e più in generale delle discipline che concorrono a definire l'ambito teorico-pratico del profilo dilaurea;
  • conoscenze teoriche e metodologiche congiuntamente a competenze operative nei campi dell'istruzione e della formazione;
  • conoscenze nel campo dello sviluppo delle risorse umane (valutazione del potenziale, analisi delle competenze, processi di selezione del personale);
  • conoscenze della normativa dell'Unione Europea nell'ambito della formazione per l'applicazione ai fini progettuali delle misure di formazione continua, a livello nazionale e internazionale;
  • competenze professionali nei campi dell'educazione degli adulti, della formazione professionale e della formazione continua;
  • competenze professionali in materia di programmazione, progettazione e valutazione dei processi formativi mirati a differenti contesti;
  • competenze progettuali, organizzative e relazionali;
  • competenze nell'uso dei sistemi operativi propri delle nuove tecnologie e attinenti allo specifico campo della formazione;
  • pratica orale e scritta di due lingue dell'Unione Europea.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati

Gli ambiti occupazionali/ professionali tipici per il laureato del corso di studio sono:

  • Le istituzioni scolastiche e formative e i Centri territoriali di Formazione Professionale;
  • i centri territoriali permanenti per la progettazione e la gestione di azioni di educazione degli adulti;
  • i servizi per l'impiego, relativamente alla formazione, la progettazione integrata e l'orientamento (obbligo formativo, educazione degli adulti, formazione continua);
  • le Regioni e gli Enti locali (servizi e strutture territoriali, assessorati alla scuola e alla formazione, alle politiche per il lavoro, ecc.);
  • la pubblica amministrazione centrale e periferica e le Scuole di formazione dei Ministeri e degli Enti Locali;
  • gli enti di ricerca in rapporto alla progettazione formativa e/o alla realizzazione di iniziative di formazione professionale e continua in presenza e a distanza (FaD);
  • le aziende, le organizzazioni e le associazioni, nei settori di gestione e sviluppo delle risorse umane;
  • il "privato sociale", per la progettazione e la gestione di attività formative;
  • gli Enti di ricerca e/o di formazione delle parti sociali (sindacati/organizzazioni datoriali).

Informazioni Utili

art.2 DM 544/07